TANTI TIPI DI SALE, TANTI MODI DI USARLI IN CUCINA

TANTI TIPI DI SALE, TANTI MODI DI USARLI IN CUCINA

TANTI TIPI DI SALE, TANTI MODI DI USARLI IN CUCINA

TANTI TIPI DI SALE, TANTI MODI DI USARLI IN CUCINA

TANTI TIPI DI SALE, TANTI MODI DI USARLI IN CUCINA: In cucina, non c’è nessun ingrediente più importante del sale. E’ in grado di evidenziare o sopprimere i sapori che percepiamo nel cibo. Inoltre, in piccole quantità, sgretola l’amaro, esalta il dolce e l’acido, donando ai piatti agrodolci un gusto più bidimensionale. A concentrazioni più elevate riduce la dolcezza, rendendolo perfetto per la carne. Insomma, il sale rende il cibo buono. D’altra parte, se ti è già capitato di mangiare il tuo cibo preferito quando soffri di raffreddore, puoi facilmente comprendere quanto sono importanti il gusto e il sapore.

Ecco perché il sale è così importante, e ancor di più lo è conoscerne le varie tipologie e i relativi usi in cucina.

Sei pronto per partire con noi alla scoperta del sale? Andiamo!

 

SALE ROSA DELL’HIMALAYA

Tra i diversi tipi di sale, il sale dell’Himalaya è la forma più pura di sale al mondo e viene raccolto a mano dalla miniera di sale di Khewra nelle montagne himalayane del Pakistan. Il suo colore va dal bianco sporco al rosa intenso. Ricco di minerali, Il sale dell’Himalaya viene utilizzato sia nei trattamenti termali, sia in cucina.

Il suo alto contenuto in minerali (principalmente potassio, ferro, calcio, zinco, rame e zolfo) gli conferisce un sapore più “audace” rispetto a molti altri sali, quindi usalo come condimento per cucinare e rifinire. Le lastre vengono utilizzate per cucinare e servire (il sale dell’Himalaya mantiene la temperatura per ore) e i pezzi incompiuti appaiono spesso nei negozi come lampade.

 

SALE HAWAIANO NERO

Conosciuto anche come sale nero di lava, il sale nero hawaiano è un sale marino ricavato dalle isole vulcaniche delle Hawaii. Ottiene il suo colore nero profondo dall’aggiunta di carbone attivo. Il sale hawaiano a grana grossa e croccante è ottimo per la rifinitura di carne suina e pesce.

 

SALE HAWAIANO ROSSO

Questo sale hawaiano non raffinato, di colore rosso, prende il nome e il colore dall’aroma di argilla vulcanica rossastra e ricca di ferro della zona. Utilizzato per secoli in riti cerimoniali per la pulizia, la purificazione e la benedizione degli attrezzi, il sale rosso hawaiano è ottimo anche in cucina, aggiungendo una finitura attraente e un sapore robusto ai frutti di mare e alla carne.

 

SALE NERO DI CIPRO

Questo sale viene preso direttamente dal Mediterraneo prima di essere essiccato in antichi letti di lava, il cui carbone fornisce il contenuto minerale e il colore dei fiocchi neri.

 

MALDON SMOKED SEA SALT FLAKES

Il Maldon Smoked Sea Salt Flakes è uno dei più raccomandati dai migliori chef. Proviene dall’estuario del Blackwater: l’acqua dolce che scorre dal fiume si sposa all’acqua salata proveniente dal Mar Nero,  formando una “piscina vorticosa” che conferisce al sale il suo tipico sapore affumicato.

 

SALE VIOLA KALA NAMAK

Spesso chiamato sale nero, il Kala Namak è in realtà grigio-porpora o rosa. Viene estratto in India e aggiunge un sapore distintivo alla cucina indiana. Il suo sapore ha una nota di uovo bollito che proviene da composti solforosi.

 

SALISH, SALE DURANGO, SALE DANESE E SALE MARINO VICHINGO AFFUMICATO

Esistono molte varietà di sali affumicati sul mercato ma il sale danese è l’unico che può vantare una intrigante tradizione millenaria. L’acqua marina viene fatta evaporare in un contenitore aperto sopra un fuoco ricavato da ceppi di quercia, faggio, ciliegio, olmo e ginepro, che conferiscono al sale un bel colore ramato e un intenso sapore affumicato. Prova a usarlo sfregandolo asciutto sulla carne.

Un altro sale affumicato, profondo e intenso, questa volta norvegese, è il sale marino vichingo, costituito da una miscela di sale affumicato con legno di pino nordico con l’aggiunta di pepe nero.

Sempre affumicato, ma americano, è il Salish: dal sapore inconfondibile, é ideale per qualsiasi piatto, privo di coloranti e 100% naturale. Raccolto in prossimità delle coste dell’oceano Pacifico, il suo sapore affumicato viene ottenuto attraverso l’essiccazione del sale su fumo prodotto da legno di olmo rosso.

Infine, c’è il sale affumicato Durango, che viene raccolto dagli indiani d’America e affumicato con legno di noce. E’ ideale per insaporire piatti dal gusto deciso.

 

FLEUR DE SEL

Il  Fleur de sel, il “fiore del sale”, è il nome usato per il sale che è stato estratto a mano da stagni salati che circondano alcuni villaggi in Francia, prevalentemente quelli intorno alla Bretagna, sulla costa atlantica, e nella Camargue, sul Mediterraneo.

Viene raccolto da maggio a settembre, quando le pozze d’acqua poco profonde evaporano creando i preziosi cristalli di sale. È un’arte delicata: un movimento eccessivo farà affondare il “fiore” sul fondo, quindi il sale può essere raccolto solo quando il tempo è caldo e i venti sono leggeri. Il sale è bianco, sebbene possa acquisire una tonalità rosata, ed è particolarmente apprezzato dagli chef e dai buongustai per la sua alta qualità.

Leggero, friabile e con un gusto puro, leggermente minerale, il fleur de sel è perfetto per la finitura di piatti, sia in cucina che direttamente a tavola.

 

SALE BLU DI PERSIA

Il sale Blu di Persia raccolto in Iran è un salgemma naturale ricco di minerali con un tocco di dolcezza. È punteggiato di cristalli blu che sono in realtà cristalli di sale che sono stati altamente compressi, facendoli diventare blu.

 

I SALI ITALIANI

Quando si parla di sale italiano, è inevitabile parlare del sale della Salina di Cervia. Considerato lo Champagne dei sali, il Fiore di Cervia è molto simile al Fleur de sel della Bretagna, ma più caldo, meno metallico, meno salato. Il sale di Cervia non viene mai essiccato artificialmente o miscelato con additivi antiagglomeranti. Questo metodo preserva tutti gli elementi presenti naturalmente nell’acqua di mare: iodio, zinco, rame, manganese, ferro, magnesio e potassio. Questo sale eccezionale è lo stesso utilizzato nella salatura di due famosi prodotti dell’Emilia-Romagna: il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma.

Infine, vale la pena citare il Fior di Sale di Trapani, una varietà di sale marino tutto naturale, ricco di potassio e magnesio, dal colore bianco argento e dal sapore vivace.

 

 

Mondial Sali commercializza all’ingrosso sale in pastiglie per addolcitori acque e un’ampia gamma di sali per uso industriale e agroalimentare in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. L’azienda è in possesso di tutte le più alte certificazioni europee che garantiscono la totale tracciabilità del prodotto: ogni lotto è infatti accompagnato dalla relativa scheda di conformità. Mondial Sali garantisce che tutti i materiali utilizzati nel processo produttivo e gli imballaggi a diretto contatto con il sale sono conformi alle norme Haccp. Il prodotto finale non contiene allergeni, non contiene OGM ed il processo di fabbricazione esclude l’utilizzo di qualunque additivo. L’impegno costante nella ricerca di prodotti adeguati alle esigenze della clientela e l’offerta di un ottimo servizio fanno della Mondial Sali una delle principali realtà di commercializzazione del sale in Italia.

Contattaci !!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *